Azioni: su cosa puntare

Secondo molti analisti nei prossimi mesi la BCE darà vita ad alcuni piani di acquisto per sostenere il mercato azionario

Cosa è stato fatto
Fino ad ora, è vero, sono state introdotte alcune azioni strutturali e complesse per dare un po’ di stabilità. Ma i rischi purtroppo restano anche perché tali azioni non hanno coinolto tutti i paesi. Tra le cose che spaventano ci sarebbe la deflazione per scongiurare la quale ci sarebbero molte cose da fare. In ogni caso vediamo quali sono alcune azioni su cui puntare, come consigliato da Rob Jones della UBP (fonte MilanoFinanza)

Alcuni consigli
Jones non manca di sottolineare come sarebbe, ora più che mai, nell’azionariato sarebbe meglio investire ed esporsi con titoli europei e finanziari e non esporsi eccessivamente con quelle azioni sotto cui ci sono società a media capitalizzazione. Tra i titoli segnalati Hsbc e Swedbank. Purtroppo, vista la crescita che stenta e l’incertezza politica, sono sconsigliati titoli finanziari sia spagnoli sia italiani.

Un certo focus viene fatto su alcune società europee che sono, a vario titolo, legate all’economia americana. Questo perché attualmente l’economia americana è orientata a privilegiare la spesa delle famiglie americane. Quindi attenzione ad aziende come AB InBev, Nestlè e Deutsche Post. Particolare attenzione a quest’ultima che sta guadagnando tantissimo grazie ad un comparto in crescita esponenziale per non parlare di vero e proprio boom: l’e-commerce.  La solidità di questa azienda è infatti l’azionista principale della Dhl.

Ecco alcune delle dritte, se così vogliamo chiamarle, per chi ha la possibilità e la capacità di investire sul mercato azionario, strumnto finanziario adatto a chi ha una certa preparazione sull’argomento.

Lascia un commento