Cambio Euro Dollaro: ecco cosa succederà?

Secondo alcune previsioni potrebbe addirittura scendere a 0,80 entro il 2017

Voci
Le previsioni, si sa, sono fatte apposta per essere smentite. Se poi riguardano la finanza e se a farle è un’istituzione discussa e criticabile come Goldman Sachs di certo non c’è proprio nulla. A volte sono voci messe in giro ad arte per creare movimenti pilotati. Come che sia cosa succederà nel cambio euro-dollaro? Secondo alcuni, entro due anni, scenderà addirittura a 0,80. Forse potrebbe anche non essere fantascienza visto che, ora, si aggira attorno a circa l’1,05%. Cifra che, in termini percentuali, significa un bel 13% in meno rispetto ai primi di gennaio. Molto al di sotto di quanto si era verificato lo scorso anno a maggio quando il cambio aveva raggiunto 1,40.

Cosa dice GS
Tra le tante previsioni dei tanti esperti ora ci si mette anche la Goldman Sachs, conosciuta banca d’affari americana che si addentra in dettaglia accurati. Secondo lei nel prossimo trimestre il cambio arriverà a 1,02, toccherà la parità entro settembre e, tra un anno, sarà a 0,95%. E, entro il 2017 si arriverà a 0,80. Del resto la GS pare abbia semplicemente rivisto al ribasso le previsioni già aggressive fatte da Deutsche Bank che aveva preventivato un indebolimento dell’euro decisamente massiccio. Si tratterebbe di un cambio inferiore a quanto già avvenuto all’inizio della vita della eurozona quando arrivò a 0,83 che resta, fino a prova contraria, il record negativo.

Tutto in divenire
Ma come dicevamo in finanza è tutto e il contrario di tutto. E già c’è chi sostiene che tra qualche giorno queste previsioni saranno cambiate ulteriormente. Addirittura c’è chi ipotizza che la parità verrà raggiunta nel giro di due o tre settimane al massimo.

Lascia un commento