Che cos’è il Forex?

Cerchiamo di dare, nella maniera più semplice possibile, alcune indicazioni su cosa sia il Forex e quali caratteristiche presenta

ForexCosa indica
Per capire che cos’è il Forex può essere utile partire dal nome. Forex è il Foreign Exchange Market o, appunto, currency market definizione che ne indica la natura di mercato delle valute. In sostanza si tratta di un mercato internazionale che si occupa del cambio di valute estere. Il Forex è, per molti aspetti, il maggiore mercato che si occupa di finanza al mondo. Il maggiore sia in termini di volume sia in termini numerici di transazioni. La città regina per questo mercato di cambi è Londra, seguita da New York e Tokio. Ma per capire il ruolo essenziale della capitale britannica basta pensare che essa occupa circa il 37% del mercato mentre Tokyo il 6%.

Elementi caratteristici del Forex
Sempre nell’ottica di capire cos’è il Forex possono essere di aiuto alcuni suoi elementi caratteristici. In primis la incredibile diversificazione nelle tipologie di operatori che vi lavorano e il loro numero. Gli scambi tra le diverse valute coinvolgono sia banche, sia banche centrali, ma anche investitori privati, imprese o isituzioni. Altra caratteristica del Forex è il fatto che esso non presuppone l’esistenza di una sede fisica in quanto le operazioni che lo riguardano vengono effettuate prevalentemente on line o telefonicamente. Per questo motivo il Forex viene chiamato anche OTC cioè Over the Counter.

 
Altra caratteristica del Forex è la grande liquidità che ne determina l’alto volume di scambi giornalieri e il fatto che questo mercato è funzionante 24 ore su 24, essendo sempre aperti i mercati valutari.

Come si lavora con il Forex
Senza entrare troppo nel tecnico possiamo dire che, chi opera e investe in questo mercato, ha come obiettivo quello di guadagnare proprio dallo scambio tra le diverse valute: il profitto che se ne può ricavare arriva infatti dalle oscillazioni su quelli che sono chiamati “tassi di cambio tra le valute”. Si tratta sempre di speculazione che guida due modi di operare: short e long. La prima è quella con cui un investitore vende una valuta in un certo momento sperando di riacquistarla successivamente ad un prezzo più basso. Long è invece la strategia per cui si compra una valuta con l’obiettivo di rivenderla ad un prezzo più alto. Trattandosi di variazioni tra valute è abbastanza evidente che i prezzi vengono stabiliti sempre tra coppie di valute. Si parla per esempio di scambi euro/dollaro, sterlina/dollaro, dollaro/yen. Dunque quando si vuole fare operazioni di Forex Trading si tratta di dare due prezzi; quello di vendita e quello di acquisto. La differenza tra questi prezzi è il famoso spread.

Modalità di lavoro
È bene ricordare che effettuare operazioni nel Forex non è qualcosa esente da rischi. In finanza non esitono operazioni a rischio zero. Quindi se è vero che con il Forex si possono ottenere ottimi guadagni è altrettanto vero che si rischiano notevoli perdite. Per questo motivo è bene diffidare di chi vi prospetta solo i suoi lati positivi e lavorarci da soli solo se si ha una ottima conoscenza della materia. Elementi da conoscere sono, tra gli altri, i motivi che determinano i cambiamenti nei prezzi, i rischi e le caratteristiche delle valute. Per questo se queste conoscenze non sono ben possedute è consigliabile rivolgersi a professionisti come i broker o le società specializzate in trading on line.

 

Tags:

Lascia un commento