Che cos’è la cartolarizzazione?

Eccoci alle prese con un altro termine che spesso si sente o legge quando si parla di finanza. Vediamo di cosa si tratta.

Cosa significa
Diciamo, in parole povere, che la cartolarizzazione è la cessione di beni o attività di una società. Tale cessione avviene con l’emissione di qualcosa di cui abbiamo già parlato e cioè i titoli obbligazionari. In pratica i terzi a cui vengono ceduti tali beni recuperano il valore e garantiscono la restituzione del capitale e delle cedole delle obbligazioni. Attenzione però che se tale recupero non risulta possibile coloro i quali hanno acquistato dei titoli cartolarizzati si trova a perdere capitale e interessi.

Abbiamo parlato di beni che, in linea di massima, hanno natura di crediti ma possono anche essere immobili o altre cose. Questi beni vengono proprio ceduti a società concessionarie che possono emettere titoli. Tali società danno a colui che ha ceduto un corrispettivo economico che si ricava proprio con il collocamento delle obbligazioni.

Cosa avviene
Cosa avviene in pratica nella cartolarizzazione? Avviene che chi investe in quei titoli deve accettare una clausola vincolante. Vincola infatti che le cedole vengano corrisposte dopo il rimborso del credito. Tutto ciò rende questa operazione non poco rischiosa. Per questo motivo vi sono alcune società di rating il cui lavoro specifico è proprio quello di valutare la “qualità” di quei titoli e, soprattutto, del credito che vi sta dietro. Ma chi opera su questo tipo di mercato? In maniera particolare i fondi speculativi.

Cosa succede con la cartolarizzazione dei crediti
In questo caso si hanno due percorsi. Vi è un’operazione definita dualistica perchè, in pratica, si basa su due diversi contratti:
– cessione del credito
– contratto di finanziamento
Poi vi è un’operazione monistica
In entrambi i casi gli attori sono due e cioè colui che cede e coloro che sottoscrivono i titoli. La società di cartolarizzazione in sostanza funziona da tramite.  È bene ricordare che in un’operazione come la cartolarizzazione il rischio è di chi ha i titoli non essendoci garanzia di solvenza da parte del debitore.

Lascia un commento