Come sarà il 2016 delle borse

Come sarà il 2016 delle borse? Una domanda che, in questi inizi difficili, si stanno ponendo molti operatori e investitori

Turbolenze

mercato finanziarioL’anno è iniziato con alcune innegabili turbolenze. Questo il motivo per cui molti si stanno già chiedendo come sarà il 2016 delle borse. Del resto i motivi di preoccupazione non mancano. E la tempesta arrivata dai mercati cinesi sembra essere solo uno dei pericoli per quello che molti prefigurano come un anno finanziario a rischio “tempesta perfetta”. Listini europei, borse asiatiche e americane sono, il minimo che si possa dire, nervosi.

Paure di mercati e investitori

Se ci si basa solo su quanto sta accadendo in questi primi giorni dell’anno, la risposta alla domanda come sarà il 2016 delle borse, sembra essere quella di un atteggiamento in difesa. Le conseguenze operative portano, e stanno portando, al liquidare molte delle posizioni acquistate. E in questo, non c’è dubbio, fa la sua parte principale il rallentamento dell’economia cinese.

Economia il cui andamento sta impattando anche sul prezzo del petrolio, sceso ai livelli mai così bassi negli ultimi 12 anni. E se d’istinto il calo del prezzo del petrolio può sembrare una buona notizia, per i mercati non lo è. Il motivo? Che il prezzo in discesa avrà sicuramente impatti negativi sul comparto energetico. E il comparto energetico influenza soprattutto i listini italiani particolarmente esposti a questo settore.

Federal Reserve

Per capire come sarà il 2016 delle borse può essere utile vedere come si muove la Federal reserve che, infatti, ha rialzato i tassi di interesse in conseguenza di una politica monetaria di tipo espansivo. E i mercati borsistici e azionari stanno già reagendo a questo. Le parole chiave, usate da operatori e investitori sono “volatilità e turbolenza”. Secondo molti la volatilità riguarderà le borse e, contemporaneamente, ci sarà un andamento non positivo per i mercati obbligazionari europei. Anche il reddito fisso, valute e petrolio sembrano non esenti dallo stesso tipo di previsioni.

Molti esperti considerano particolarmente allarmanti alcune tendenze come:
– maggiore regolamentazione
– contrazione di operatori di mercato
– minore tendenza al rischio
– bassi rendimenti e quotazioni elevate.

Lascia un commento