Risparmio gestito: cos’è?

Abbiamo spesso parlato di risparmio gestito nei nostri articoli. Ma no tutti sanno cosa significhi

Una definizione
Cerchiamo di dare una definizione semplice per capire che cos’è il risparmio gestito e per spiegarlo a chi si sta, magari, avvicinando solo ora alla finanza. In pratica il risparmio gestito è una parte di soldi messi da parte e che, il risparmiatore, affida ad un professionsita della gestione appunto. In poche parole l’espressione risparmio gestito indica il complesso di attività di gestione professionale del risparmio di qualcuno. Tale gestione viene solitamente fatta con i fondi, con le attività di gestione mobiliari singole, fondi pensione o previdenza complementare.

Risparmio gestito vs intermediazione bancaria
Il risparmio gestito “lavora” attraverso alcuni prodotti finanziari, esattamente come l’intermediazione bancaria. Questa però con la raccolta di depositi trasforma, in qualche modo, gli strumenti finanziaria. In che modo? Vediamolo:
– con i fondi comuni e con le gestioni individuali dei patrimoni l’intermediazione bancaria lascia sugli investitori il rischio. Rischio che arriva o può arrivare dall’oscillazione del valore dei prodotti in portafoglio

Ma spesso con l’espressione risparmio gestito si intende qualcosa di più ristretto rispetto a quello che abbiamo detto prima, limitandosi a parlare di gestione di portafogli siano essi individuali o collettivi.

Cosa dice la legge
Dal punto di vista legislativo e normativo il risparmio gestito, nel suo insieme, trova la sua disciplina nel Testo Unico in Materia di Intermediazione Finanziaria, e da quanto emesso e stabilito sia dalla Banca d’Italia sia dalla Consob. Una volta la gestione di tipo individuale era determinata dal codice civile relativamente alla legge bancaria. Erano pressoché ignorate e non considerate invece le gestioni collettive. Poi arriva la legge 77/83 che si riferiva esplicitamente ai fondi comuni e altri regolamenti diversi a seconda degli strumenti finanziari. La situazione rischiava però di essere disomogenea, cosa a cui ha dato rimedio proprio il Testo Unico.

Lascia un commento