Strumenti finanziari: cosa sono gli ETC

Continuiamo la nostra scoperta dei più importanti strumenti finanziari. Oggi è la volta di capire cosa sono gli ETC

etcExchange Traded Commodities
Intanto ecco cosa significa la sigla ETC. Si tratta di strumenti finanziari che vengono emessi anche in materie prime. Il loro prezzo è quindi legato all’andamento di tali materie. Sostanzialmente vengono lavorati in Borsa come fossero azioni e, in un certo senso, riproducono gli andamenti della materia prima a cui si riferiscono. Sono, quindi, un altro strumento finanziario con cui agli investitori è data la possibilità di operare. Una delle loro caratteristiche principali è quella di consentire di “lavorare” con una sola materia, sia essa oro, zinco, zucchero o altro. Differenziandosi, in questo, da altri strumenti di cui parleremo e che richiedono invece un investimento più diversificato.

Si tratta di titoli senza scadenza e che vengono emessi proprio dietro un investimento che può essere fatto direttamente su una materia prima o su contratti che chi emette stipula con una serie di operatori.

Mercato primario e mercato secondario
Vediamo cosa significa parlare di mercato primario e mercato secondario nel caso degli ETC. Il mercato primario è un po’ più ristretto, diciamo così, essendo aperto solo ad un tipo di intermediari che devono essere autorizzati. Questo mercato permette che i titoli siano sottoscritti e rimborsati giornalmente. Il mercato secondario è quello della quotazione in cui si muovono tutti gli altri tipi di investitori. Essi effettuano delle negoziazioni sugli ETC in base a quelle che sono le migliori opportunità presenti su un elenco di negoziazioni.

Le loro caratteristiche
Cercando di non entrare troppo nel tecnico diciamo che questo tipo di strumento finanziario è quello che ha dato la possibilità ai comuni investitori di operare nel mercato delle materie prime. Sostanzialmente un ETC non fa altro che “copiare” l’andamento di una materia prima o di un indice di materie prime e di rimanerne sostanzialmente allineato. Inoltre siccome investono direttamente sulle materie prime danno la possibilità di evitare quelli che sono gli oneri e i rischi che possono derivare dallo stoccaggio delle stesse materie prime. Il fatto poi che gli ETC consentano di investire su una singola materia ma anche su indici di materie, rende questo strumento finanziario abbastanza utile ad ogni tipo di investitore a seconda del suo profilo di rischio e a seconda delle sue necessità.

Il fatto poi che la loro negoziazione avvenga in Borsa li rende utilizzabili in maniera discretamente flessibile, sia per investimenti a breve termine (all’interno di una singola seduta di Borsa) sia a lunghissimo termine, visto che, come dicevamo all’inizio, non hanno una scadenza.

Torneremo nuovamente a parlare del mercato delle materie prime.

Lascia un commento