Technogym sbarca in Borsa

Technogym sbarca in Borsa. La data del debutto a Piazza Affari è il prossimo 3 maggio

Comincia benissimo

technogymTechnogym sbarca in Borsa e lo fa alla grande. Il leader delle attrezzature per fitness ha fatto l’offerta di vendita per raggiungere la quotazione in Borsa e, tale offerta, è arrivata alla conclusione in modo davvero super. La domanda, infatti, è risultata di ben quattro volte superiore all’offerta. L’azienda si è dichiarata, ovviamente, soddisfatta di ciò ma anche dal fatto che la domanda sia giunta da importantissimi investitori istituzionali non solo italiani ma anche stranieri. La qual cosa permetterà una importantissima diversificazione geografica. Tali investitori arrivano infatti da mercati fondamentali come quello degli USA e della Gran Bretagna.

Il 3 maggio si comincia

Technogym sbarca in Borsa il prossimo 3 maggio con un debutto a 3,25 euro, cifra che sta al di sopra di quella che era la cosidetta “forchetta indicativa”. L’offerta ha coinvolto, seppur rivolta solo a investitori istituzionali, qualcosa come 50 milioni di azioni. Tale cifra rappresenta, in pratica, il 25% dell’intero capitale sociale. Queste azioni messe in vendita dal solo attore Salhouse Holding è riuscito a raccogliere la ragguardevole cifra di oltre 162 milioni di euro. Passato un mese si prevede la possibilità di quella che viene chiamata “opzione greenshoe” che alzerà al 28,75% la parte di capitale in possesso del mercato azionario. Il debutto a 3,25 euro porterà a 650 milioni la capitalizzazione societaria.

Cosa accadrà dopo

Ambiziosi i programmi di Technogym dopo la quotazione in Borsa. Infatti, tra le strategie previste, quella di aumentare ulteriormente le quote di mercato proprio nei paesi in cui l’azienda è già presente. Tanto per rafforzare la propria presenza. E, cosa ancora più importante, è previsto un imponente ingresso nel mercato USA con importanti e strategiche acquisizioni. E il Made in Italy vola

Lascia un commento