Yen ancora di salvezza in caso di Brexit

Mercati e valute in fibrillazione. Secondo molti analisti lo yen potrebbe essere un'ancora di salvezza in caso di Brexit

Possibili mosse

mercato finanziarioDiciamo che non mancano le tensioni geopolitiche a influenzare trading e valute. L’incertezza sull’esito del referendum sulla Brexit, attualmente, sembra mettere ulteriore carburante sul fuoco. Gli investitori e coloro i quali operano nel trading si stanno giustamente interrogando su quale possa essere la valuta migliore. E, secondo molti, lo yen potrebbe essere un’ancora di salvezza in caso di Brexit. E la cosa ha rappresentato, per qualcuno, una sorpresa dal momento che tra i beni rifugio più gettonati in molti avrebbero puntato su oro e dollaro.

Politica giapponese

Ma perché lo yen è apparso come un’ancora di salvezza in caso di brexit? In finanza, si sa, molto spesso le cose si muovono in base a percezioni. E, negli ultimi giorni, lo yen è stato percepito come un porto abbastanza sicuro. E lo è stato a partire da una dichiarazione del premier nipponico Abe che ha annunciato di non voler alzare le tasse fino al 2019, posticipando di due anni il progetto precedentemente annunciato.

I mercati hanno reagito bene a questa notizia tanto che lo yen ha fatto registrare un improvviso rafforzamento. Ma, secondo alcuni analisti, questo rialzo improvviso potrebbe diventare qualcosa di duraturo e consolidato. Le considerazioni, oltre alla Brexit, sembrano tutto sommato semplici e basate su una previsione di non rialzi del dollaro, di svalutazione competitiva dell’euro e, conseguente, attenzione sullo yen come valuta rifugio.

In pratica lo yen verrebbe a beneficiare di una specie di politica a lungo termine almeno nelle sue componenti fiscali. Cosa che si contrapporrebbe alle maggiori incertezze di dollaro e euro.

Lascia un commento